Category Archives: Senza categoria

In forma e belle: i segreti del trucco per le donne di sport

Per la maggior parte delle donne il trucco è un elemento fondamentale, un modo per essere sempre belle ed .attraenti, e per sentirsi in armonia con sé stesse e con gli altri. Riprendiamo quindi i concetti espressi nell’articolo sulla bellezza fisica.

Avere un aspetto curato è fondamentale per molte donne, e lo è anche per le donne sportive, anche con le dovute eccezioni. Il luogo comune vuole che la donna sportiva – una donna che pratica sport per lo più in maniera agonistica – sia meno femminile delle altre e che quindi sia meno avvezza a truccarsi e a vestirsi in maniera femminile.

donne belleTuttavia, le cose non vanno sempre così: anche le donne sportive vogliono essere apprezzate e stimate per il loro aspetto estetico, tant’è che in molti casi l’aspetto esteriore è fondamentale per coloro che praticano sport e che vogliono apparire sempre in forma. Le donne sportive amano essere apprezzate per la loro forma fisica (in forma e belle), ma questo non significa che siano dei ‘maschiacci’ che non sanno essere femminili ed attraenti.

La donna sportiva, anche se apprezza lo sport, è pur sempre una donna e quindi vuole essere sempre bella ed in forma anche quando va in palestra. Tuttavia, molte donne che praticano sport, che vanno in palestra oppure a correre, sanno quanto sia difficile mantenere intatto il proprio make up anche in situazioni complicate come i momenti in cui si pratica sport. Per questo talvolta fanno uso di trucchi permanenti e tatuaggi: in questo modo il trucco permanente non risente del sudore e dell’attività fisica, e permette loro di rimanere sempre perfettamente truccate.

Si sa che durante una sessione di sport o comunque durante l’attività fisica si va incontro ad una normale e ordinaria sudorazione del corpo, funzione fondamentale per eliminare le tossine e per fare in modo che l’attività fisica abbia un suo scopo, ma spesso anche controproducente per quel che riguarda gli odori ed i fastidi che essa può provocare dal punto di vista estetico. Con la sudorazione non solo c’è il rischio di avere qualche imbarazzo per quel che concerne la presenza di cattivi odori, ma c’è anche il rischio che il trucco si sciolga, creando evidenti e fastidiose sbavature.

Come fare allora per essere sempre perfette e belle anche durante le sessioni di attività fisica? La risposta più ovvia è di scegliere cosmetici adatti alle donne che praticano sport: le donne che svolgono attività fisica in piscina, per esempio, sanno benissimo quanto sia importante scegliere un mascara waterproof, ovvero un tipo di mascara che resista all’attività dell’acqua per evitare sbavature ed inestetismi fastidiosi.

In linea di massima, per essere sempre in forma e belle, le donne di sport devono prestare attenzione ad un trucco waterproof, che resista all’acqua ed al sudore e che quindi dia la possibilità a chi pratica sport di non rinunciare al make up. Per quel che riguarda i fondotinta e le creme per coprire eventuali difetti della pelle, si può scegliere la formula BB Cream, una formula davvero innovativa perché se da un lato ha la caratteristica di mantenere la pelle idratata e bella, dall’altro lato non la appesantisce, donando quindi al viso un aspetto curato ma allo stesso tempo fresco.

Ecco allora alcuni consigli per scegliere il cosmetico più adatto:

  1. Preferire creme e formule leggere: le formule leggere non appesantiscono la pelle, che ha bisogno comunque di respirare soprattutto durante le sessioni di sport. Vanno bene anche le creme colorate, ma sono da evitare le formule minerali, perché non indicate ad affrontare il problema della sudorazione, in quanto con la comparsa del sudore lascerebbero macchie sulla pelle.
  2. Sì al fondotinta, no al fard o terra: è sempre meglio evitare il fard o le terre, perché durante la sessione sportiva la pelle si arrosserà in maniera naturale, e quindi utilizzare dei prodotti colorati che potrebbero far arrossire il volto rischierebbe di provocare l’aspetto ‘paonazzo’, che non è esattamente ciò che una donna si aspetta di provocare. È sempre meglio apparire il più naturali possibile.
  3. Illuminare le palpebre con toni leggeri: i colori scuri sarebbero da evitare soprattutto sugli occhi, perché un colore troppo scuro rischierebbe di far sembrare l’occhio “nero” quando si inizierà a sudare. Pertanto, è sempre meglio preferire delle tonalità leggere ed illuminanti, che illuminino in maniera naturale lo sguardo senza appesantirlo.
  4. Preferire toni leggeri anche per le labbra: da evitare il rosso acceso o comunque colori eccessivi, perché non farebbero altro che appesantire la normale colorazione delle labbra e del viso. È meglio preferire un burro di cacao (anche colorato), meglio ancora se dotato di schermo protettivo contro i raggi UV: la protezione solare è un aspetto da non dimenticare soprattutto quando si svolge attività fisica all’aperto, perché la pelle non deve mai essere sottoposta all’azione diretta del sole, soprattutto quella del viso che è molto delicata.

In ogni caso, quando si pratica sport è sempre meglio evitare un make up eccessivo o comunque molto forte: meglio optare per tonalità leggere, dall’effetto nude, che possono comunque regalare un aspetto curato (e perché no, anche sexy) senza esagerare.

Benessere psicologico

Benessere psicologico: cos’è e come ottenerlo

Il benessere psicologico di una persona è sempre più importante, al giorno d’oggi: se una persona non sta bene con se stessa, se non è felice ed appagata nei diversi ambiti della sua esistenza, ne risentono tutti gli altri settori della sua vita, e naturalmente è anche possibile che si soffra anche a livello fisico.

Ma come si fa a raggiungere il benessere psicologico?

Benessere psicologicoSecondo gli esperti, sono sempre di più le persone che quotidianamente sono alla ricerca di qualcosa che le faccia stare bene, che migliori le loro vite e che dia loro un senso di benessere estremo. Questa condizione di continua infelicità è in qualche modo accentuata dalla presenza di situazioni esterne alla persona, che possono contribuire nel mantenimento di una situazione psicologica importante: un esame universitario in cui siamo bloccati e che non riusciamo a superare, per esempio, ci fa pensare che non siamo in grado di portare avanti la nostra carriera universitaria; un amore non corrisposto, mette in crisi ogni nostra certezza sentimentale, ed allo stesso modo ogni cosa che sentiamo lontana dalle nostre prerogative ci crea un enorme disagio.

Il superamento dei disagi è sicuramente il modo migliore per allontanare – o comunque per tenere a bada – il malessere psicologico e per consentirci di vivere meglio la nostra vita: ma per farlo, spesso occorre guardarsi dentro, comprendere cosa c’è che non va ed in cosa possiamo migliorarci.

BenessereRitornando all’esempio dell’esame universitario, capiremo facilmente che se non riusciamo a superare quell’esame, ci sentiremo ‘inadeguati’: in questo caso, occorre quindi cercare una soluzione per riuscire a superare quell’ostacolo, e per stare meglio con se stessi. Tuttavia, in qualche caso la soluzione per ottenere il benessere psichico ed individuale non è così semplice e soprattutto non è quella che speriamo: nell’esempio dell’amore non corrisposto, è abbastanza facile comprendere, ad esempio, che anche se in parte possiamo pensare di cambiare le cose (possiamo corteggiare una persona, possiamo farle capire più o meno esplicitamente di provare qualcosa per lei) in realtà non è sempre così. Non sempre ciò che facciamo ha il risultato che ci aspettiamo o che vorremmo ottenere: perché non sempre il risultato dipende da noi, dalle nostre potenzialità e dalle nostre competenze.

Quindi, in ogni caso ed in ogni situazione che si prospetta per la nostra esistenza, è necessario che riusciamo a dare un senso alla nostra vita semplicemente attuando dei comportamenti per noi stessi: in poche parole, dobbiamo essere in grado di costruirci delle basi per non sentirci eccessivamente tristi ed inermi di fronte ai problemi.

Ecco alcune regole per essere felici e per ritrovare (oppure trovare) il proprio benessere psicologico:

  1. Dormire bene. Il riposo è una delle cose più importanti: se non riusciamo a dormire bene, è difficile che possiamo rendere in qualsiasi attività quotidiana. Si dice che il riposo ottimale debba essere di almeno 8 ore per notte, ma ognuno di noi ha delle proprie esigenze variabili a seconda della stanchezza, della propria fisionomia, delle proprie abitudini. Il consiglio degli esperti in merito è quello di andare a dormire più o meno sempre alla stessa ora; evitare attività fisiche troppo ‘eccitanti’ (bandita l’attività sportiva) e preferire un buon libro al pc o al cellulare.
  2. Dire sempre ciò che si pensa. Tenersi le emozioni ed i sentimenti dentro non è mai un bene: soprattutto quando essi sono negativi, si rischia di creare un tappo di emozioni che alla fine potrebbe avere un peso importante sul proprio benessere, sia esso fisico sia esso psicologico.
  3. Dedicare del tempo a se stessi. Non bisogna mai trascurarsi: è invece molto importante dedicarsi del tempo, dare modo a se stessi di riprendersi dallo stress della quotidianità e dalle situazioni negative della vita. Fare qualcosa che ci piace alimenta il nostro senso di vitalità e di appagamento, e pertanto aiuta a stare meglio ed a ritrovare il benessere.

Un aiuto, dal punto di vista del miglioramento del proprio stile di vita, può venire dal cosiddetto life coaching: si tratta di una disciplina che al giorno d’oggi sta ottenendo risultati sempre più ottimali, perché grazie ad alcuni esercizi è possibile migliorare la propria autostima, stare meglio con se stessi, avere delle risposte a livello psicologico ed anche psichico.

Il life coach, a differenza dello psicologo, non parte dal presupposto che tu sia una persona da curare, ma parte dal presupposto che invece tu sia una persona che ha delle possibilità di miglioramento, e che può essere aiutata a riprendersi cura di se stessa e delle sue potenzialità.